Uova in trippa

Risalire all’origine del piatto è facile per chiunque, la ricetta risale infatti a quando persino comprare la trippa (frattaglia venduta all’epoca nella categoria del basso macello) risultava troppo caro. Cucina povera ma del cuore, da piccola in casa in famiglia le mangiavamo spesso, soprattutto quando dalla campagna mio padre riportava uova in sovrabbondanza. E non…

Continua a leggere

Settembre tempo di vendemmia! In una Cantina di Rapagnano è stata organizzata così…

Il nome Lumavite è l’acronimo di Ludovica, Maria Vittoria, le due figlie dell’ideatore della cantina, e la sillaba te è del cognome di famiglia, Testa. Mente, cuore, progettualità e concept sono di

Continua a leggere

Cartolina da Montemonaco “Nei luoghi della Sibilla magici per natura!”

Poco più di 500 gli abitanti, situato su un leggero pianoro di cresta posizionato a quota 1000mt sul livello del mare che lo rende il secondo Comune più alto delle Marche (il primo è Bolognola), Montemonaco è un luogo suggestivo, magico e ricco di cose da scoprire. Tra storia e leggenda ben due sarebbero le…

Continua a leggere

Special Guest Agosto 2020 “Quando organizzare gli ambienti giusti diventa un abitudine come vincere”

“Niente è facile ma su tutto si può e si deve lavorare”, mi dice questo durante la conversazione in cui mi racconta di lui e di lavoro, lui, ne ha fatto tanto. La storia di Giampiero Marcattili inizia a legarsi al mondo della ristorazione quando lui ha appena

Continua a leggere

Special Guest Giugno 2020. Paolo il Re della comunicazione che sembra a caso ma…”c’è della logica in questa follia!”

Appartenente alla categoria dei Millenials per anno di nascita, Paolo Isabettini vede la luce in quel di Tolentino nel 1985 e quando nel 1991, internet inizia a diventare world wide, lui ha solo 6 anni, troppi pochi per comprendere bene cosa stia succedendo e per poter usufruire di quello che segnerà uno dei grandi prima…

Continua a leggere

Civitanova Marche e il GustaPorto edizione 2020. “Scoprire il mare passeggiando al porto”

In fondo all’Adriatico selvaggio si apriva un porto alla tua infanzia. Navi verso lontano partivano. Bianco, in cima al verde sovrastante colle, dagli spalti d’antico forte, un fumo usciva dopo un lampo e un rombo. Immenso l’accoglieva l’azzurro, lo sperdeva nella volta celeste. Rispondeva guerriera nave al saluto, ancorata al largo della  tua casa che…

Continua a leggere

Special Guest Aprile ’20. Rinci e l’oro verde della Riviera del Conero, i paccasassi.

Scogliere a picco sul mare, colline baciate dal sole, acque cristalline, una zona definita come l’equivalente di avere le Maldive in Italia, con la special guest di questo aprile stiamo per tuffarci in un paradiso naturale che è quello della Riviera del Conero. Tra le scogliere nominate all’inizio nasce un erba spontanea, è il

Continua a leggere

Cartolina da “Il Carnevale di Ascoli Piceno della Commedia dell’Arte e il Carnevale Storico del Piceno” mi

 

Continua a leggere

Cartolina “Carnevale di Offida, tra bov fint e vlurd tutto iniziò prima del 1524! Ed è come fosse ieri!”

Le prime tracce di questo storico Carnevale, mi racconta il Presidente della ProLoco di Offida Tonino Pierantozzi, risalgono proprio al XVI secolo. Offida (città stupenda della quale hai letto già qui) dopo una serie di lotte all’ultimo sangue con

Continua a leggere

Castagnole marchigiane

Sembra (secondo Wikipedia (che ne sa veramente tante), che un detto anconetano reciti così (dialetto anconitano) «Fenito Carnevà, fenito amore fenito a fà la pachia da signore fenito de stacià farina in fiore fenito de magnà le castagnole» (IT) «Finito Carnevale, finito amore finito il far la pacchia da signore finito il setacciar farina in fiore…

Continua a leggere