Salame di cioccolato (le mie tecniche infallibili per renderlo squisito!)

Ricetta mitica! Perfezionata nel corso del tempo fino a rendere sublime il punto in cui le note del cioccolato amaro, incontrano quelle dello zucchero al velo e fin dal primo morso, il gusto lasciato in bocca dall’unione di questi due meravigliosi ingredienti sia l’optimum. Spiegata così sembra facile, nella mia mente so cosa voglio dire, so quale debba essere quel punto d’incontro, cioè quel momento in cui si sente ancora l’amaro del cacao, come così pure il dolce dello zucchero, ma nessuno dei due gusti prevarica l’altro. È insomma la classica spiegazione che porta dritti dritti a descrivere le quantità con l’unità di misura “a occhio” che, diciamolo, per chi vuole fare una ricetta è la peggiore unità di misura possibile!!! Ma Antonietta tua è qui per farti fare le ricette nel migliore dei modi e pertanto, anche stavolta, ti assisterò passo e cercherò di orientarti bene verso la perfetta realizzazione di questo dolce che, sembra una cavolata, invece è un vero esperimento nel trovare il giusto bilanciamento tra due gusti diametralmente opposti, il dolce e l’amaro appunto, e anche un gioco di equilibrio tra crema e biscotti. E perché questo mix sia perfetto, ti svelo il primo segreto acquisito durante le mie varie sperimentazioni, le uova vanno aggiunte dopo aver fatto il calibro tra zucchero e cacao nel burro, il contrario, altererebbe completamente la percezione dello sposalizio perfetto tra i due, il burro invece esalta questi due sapori. Tutti gli altri segreti, li trovi scritti per te proseguendo con la lettura….

Ingredienti

  • 2 uova
  • 250 gr di burro
  • 250 gr di zucchero al velo
  • 1 confezione da 75 gr di cacao amaro (comprane due e tienile tutte e due a portata di mano)
  • biscotti OroSaiwa 3 pacchetti
  • 1/2 bicchierino di rhum o cognac

Preparazione

  • in una pentola comoda e capiente (è qui assemblerai tutto il dolce) fai sciogliere a fuoco basso il burro facendo attenzione a non bruciarlo (magari di tanto in tanto alza la pentola dal fuoco e giralo un po’ per facilitare la fase di scioglimento)
  • aggiungi gradatamente lo zucchero mescolando con una frusta da dolci, o con un cucchiaio di legno. L’unica cosa è che lo zucchero non deve avere grumi, versalo quindi setacciandolo
  • amalgamato tutto lo zucchero con il burro (di cui già senti un profumo meraviglioso) inizia ad aggiungere il cacao amaro
  • anche questo aggiungilo gradatamente, sempre setacciandolo per evitare che faccia grumi e mescola sempre (con lo stesso strumento utilizzato prima) per far amalgamare bene il tutto
  • è a questo punto che devi iniziare ad assaggiare con il dito la mescla che stai preparando, non c’è un dosaggio preciso per il cacao, devi trovare tu quel giusto punto (che senz’altro incontrerà il tuo gusto e che pertanto potrebbe essere diverso dal mio) in cui questi tre ingredienti insieme formano un sublime insieme di gusto. Come ho scritto sopra, a me piace quando si sentono le note amare del cacao, leggermente addolcite da quelle dolci dello zucchero, entrambi profumate dal buon odore che solo il burro fuso sa emanare.
  • bene, incontrato questo punto, il tuo salame ora è praticamente una discesa in bicicletta, è fatto
  • aggiungi le uova leggermente sbattute, il liquore da te scelto e mescola ancora il tutto
  • ora puoi aggiungere i biscotti, spezzettati. Non metterli tutti insieme, aggiungili separatamente e mescolali alla crema mano mano. Un eccesso di biscotti prosciugherebbe tutta la mescla di zucchero cacao e burro, che invece sarà importante nella fase di raffreddamento del dolce perché sarà quello che farà da collante. Troppi pochi biscotti farebbero rimanere troppa crema, che invece risulterà stucchevole e stomachevole quando lo assaggerai  (è comunque una crema al burro). Devi trovare anche qui un equilibrio, quindi
  • mano mano che mescolerai i biscotti con il cucchiaio di legno questi continueranno a rompersi in tanti pezzettini ancora più piccoli, queste mollichine che si formeranno renderanno il dolce ancora più buono
  • ci sei quasi, sei all’ultimo passo, devi profumare il tuo salame di cioccolato, rimetti la pentola su fuoco medio ma basso e mescola continuamente il tuo dolce per un 5 minuti
  • lo senti anche tu il profumo immenso che sprigiona vero?!?! Ummmm….assaggialo ti prego…è una cosa che viene automatica fare e godi del meraviglioso mix di sapori (mi pare di vederti)
  • preparati sul piano di lavoro un foglio di carta forno
  • stendi il composto ottenuto ancora caldo, modellalo a forma di salame, chiudi bene il foglio di carta forno avvolgendolo
  • copri con dell’alluminio per alimenti
  • lascia raffreddare a temperatura ambiente e poi passalo in frigo
  • io lo congelo anche, si conserva benissimo e può essere il dolce pronto all’uso in caso di necessità

Riepilogando le tecniche:

  • non è un dolce che puoi fare senza burro (almeno io non ci ho mai pensato nemmeno lontanamente, ho sempre usato la versione originale)
  • cerca il giusto bilanciamento tra cacao amaro e zucchero al velo, il salame non dovrà essere né troppo amaro né troppo dolce, semplicemente deve essere perfetto
  • attenzione ad aggiungere la giusta quantità di biscotti 
  • profuma il dolce con un ultimo passaggio su fuoco medio 
  • non fare il conto delle calorie quando lo mangi, assaporarlo è un momento che va goduto, non colpevolizzato  
Annunci