Chocolate Babka

È un dolce dall’estetica talmente bella che è capace di conquistare tutti già ancora prima di averlo assaggiato. Al primo morso, credimi, il tuo cuore lo avrà definitivamente rubato come pure il tuo palato con quella esplosione di cioccolato e di soffice pasta brioche. Babka in polacco vuol dire nonna e forse si chiama così perché tradizione voleva che, durante le festività più solenni legate alla religione, in Polonia fossero le nonne a preparare questa meraviglia. Ne esistono due versioni, una cattolica, una ebraica, la prima è una ciambella spugnosa non realizzata con lievito di birra ma con lievito normale, senza nessun ripieno, ricoperta da una glassa. La seconda è la ricetta che ti propongo oggi, l’impasto di un pain brioche (quindi parliamo di lievitato) che una volta veniva farcito con lo streusel (in tedesco vuole dire spargere), cioè una frolla sbriciolata simile a quella della sbrisolona mantovana ma non fatto con la farina di mais e contenente frutta secca. Il cioccolato al posto dello streusel arrivò con l’arrivo in America dei primi ebrei emigrati e, mano mano, il dolce conquista definitivamente tutte le bakery d’oltreoceano. Devi avere pazienza e tempo per realizzarlo ma, credimi, il successo è assicurato. Occorrente alla mano e…

Ingredienti

Per la pasta

  • 200 gr di farina bianca
  • 12,5 gr di lievito di birra
  • 70 ml di latte intero
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di burro morbido
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per la farcia

  • crema spalmabile al cioccolato

Preparazione

  • in un bicchierino fai sciogliere il lievito di birra con un cucchiaino di zucchero mescolando il tutto con un cucchiaino

  • in un pentolino fai sciogliere il burro nel latte facendo intiepidire il tutto su fuoco basso

  • in una ciotola sistema la farina e lo zucchero
  • aggiungi il latte, il lievito sciolto, l’uovo
  • impasta il tutto con l’aiuto di una forchetta poi però dovrai passare ad impastare con le mani perché l’impasto che devi ottenere è della consistenza di un impasto lavorabile a mano e non con le fruste

  • quando avrai ottenuto un impasto liscio, omogeneo e abbastanza elastico, forma una palla, incidila sopra con una croce, metti a lievitare in una ciotola coperta con uno strofinaccio
  • fai lievitare per un paio di ore poi riprendi l’impasto e stendilo sottile sulla tua spianatoia

  • spalmaci sopra la crema al cioccolato

  • arrotola dal lato lungo

  • taglia il rotolo a metà per verticale

  • avvita le due metà tra loro lasciando a vista il lato con il cioccolato
  • metti la treccia ottenuta in una teglia da plumcake o comunque in una teglia stretta perché se stretta il lievitato sarà costretto a crescere in altezza e sarà più bello l’effetto finale

  • fai lievitare per un’altra oretta e mezza
  • inforno in forno preriscaldato a 180° fino a quando sarà ben dorato (comunque passeranno una ventina di minuti buoni anche di più)

  • tirato fuori dal forno bagna con sciroppo d’acero

Buon Appetito!