Migas y pollo con tomate

Chissà se hai ancora del pane avanzato da tutti questi pranzi e cene che hai organizzato a casa tua durante queste recenti feste?! In genere il pane è l’alimento che avanza sempre perché, diciamolo, tra tutte le prelibatezze che prepariamo, sicuramente lui, poverino, risulta essere la meno accattivante e, nonostante questo sia un fatto noto, ci ostiniamo a comprarlo in quantità industriali come se fosse l’unica cosa da mangiare del menù. Spero tu lo abbia ancora in casa, io ad esempio detesto gettare il cibo, lo considero un brutto schiaffo alla provvidenza, e trovo invece molto divertente scovare “ricette da riciclo”, come quella che ti propongo con questo articolo. “Las Migas” hanno un origine antichissima, derivano da un piatto tradizionale arabo il Tharid che arrivò in Andalucia durante il periodo della dominazione araba in Spagna, e del quale con il tempo gli spagnoli cambiarono la consistenza facendola passare da quella iniziale di brodo a quella di un piatto secco. Semplicemente per una questione di necessità, il piatto veniva infatti preparato moltissimo dai pastori durante i periodi della transumanza, e bagnare il pane secco (come vedrai nello svolgimento della ricetta), piuttosto che fare una minestra, significava risparmiare acqua che sarebbe stata invece più utile da bere durante i lunghi percorsi a piedi. La diffusione nell’intera Spagna, grazie ai pastori e alle loro transumanza, della ricetta fu rapida tanto che in diverse zone della nazione le versioni de Las Migas sono perfettamente identiche e, come sempre accade, da piatto principale delle tavole povere passò presto (perché squisito) anche nelle tavole ricche, dei re, come per esempio quelle della corte di Felipe IV, dove vennero aggiunti altri ingredienti come la carne di maiale che naturalmente non poteva esserci nell’originale versione araba. Adoro questa ricetta da sempre, da quando le ho assaggiate la prima volta da bambina preparate dalla mia Abuela Antonia. Da quella volta l’ho costretta a prepararmele ogni volta che veniva a trovarci a Petritoli…come ho continuato a supplicarle alle mie zie spagnole ogni volta che vado a trovarle…come poi ho imparato a farmele da sola dietro supervisione di mia mamma. Ci ho abbinato del pollo con tomate, altra ricetta molto tipica in Spagna…ti piaceranno, ne sono sicura, non esiste un altro modo più gustoso di mangiare il pane raffermo…dai…cominciamo…

NB: solo una regola prima di iniziare.

Il pane per essere bagnato va spezzato con le mani e assolutamente non con il coltello, retaggio della cattolicissima Spagna, e a noi piace conservare le tradizioni.

Ingredienti (per 2 persone)

Per Las Migas

  • 250 gr di pane raffermo
  • acqua
  • 1 peperone giallo
  • olio extra vergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • sale
  • pepe

Per il Pollo Con Tomate

  • 4 fusi di pollo
  • 2 pomodori rossi maturi da sugo
  • rosmarino
  • olio extra vergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • sale

Preparazione

  • spezza il pane con le mani in tanti pezzetti piccoli, disponili in una teglia da forno senza sovrapporli, bagnali con l’acqua e mentre lo bagni schiaccia un po’ il pane con le mani per far assorbire meglio l’acqua
  • alla fine di questa operazione il pane dovrà risultare uniformemente bagnato ma non allagato, non dovresti vedere acqua in eccesso
  • lascia così il pane per un paio di ore
  • intanto puoi preparare il pollo, lava e pulisci i fusi, tira via la pelle in eccesso o tutta se lo preferisci
  • ungi uniformemente una padella con dell’olio extra vergine di oliva
  • disponici i fusi, metti su fuoco medio ma basso, copri con un coperchio e fai andare fino a che si sarà ritirata tutta l’acqua di cottura della carne
  • lava i pomodori intanto pelali e tagliali a pezzettini. Fai scolare un po’ il pomodoro così che perda un po’ di acqua e i semi
  • pulisci due spicchi di aglio e lava il rosmarino
  • quando l’acqua dei fusi sarà evaporata del tutto salali da tutte e due le parti, aggiungi il pomodoro tagliato a pezzetti, gli spicchi d’aglio, il rosmarino
  • copri e fai insaporire e rosolare i fusi uniformemente i fusi
  • intanto, lava il peperone, mondalo e taglialo a pezzettini piccoli
  • prendi una padella capiente, versaci dell’olio extravergine di oliva (non elemosinare sull’olio qui perché al pane serve), gli spicchi d’aglio, e metti su fuoco medio ma basso
  • togli l’aglio quando sarà dorato e aggiungi il peperone che andrà cucinato senza salarlo perché altrimenti pizzica
  • fai cucinare il peperone senza coprirlo, lo farai saltare tanto si cucina rapidamente, nel frattempo riprendi la teglia del pane
  • quando il peperone sarà cotto aggiungi il pane che prima strizzerai bene
  • quando avrai sistemato in padella tutto il pane alza il fuoco, mescola continuamente, aggiungi sale e pepe, assaggia per capire il gusto che vuoi, e quando il pane sarà dorato…
  • sistema il pollo e las migas in un piatto di portata e…

Buon Appetito!